Rain garden

I Rain Garden, noti anche come giardini pluviali, rappresentano una preziosa risorsa nella nostra lotta per affrontare i problemi dell’inquinamento delle acque superficiali e delle alluvioni nelle zone urbane. Ma oltre a svolgere un ruolo cruciale nell’abbattere questi impatti negativi, i Rain Garden offrono una vasta gamma di servizi ecosistemici che contribuiscono alla sostenibilità ambientale e migliorano la qualità della vita nelle nostre comunità.

 

 

Cos’è un Rain Garden?

Un Rain Garden è un’area paesaggistica progettata per raccogliere e gestire l’acqua piovana proveniente da superfici impermeabili come tetti, strade e parcheggi. Questi giardini speciali sono creati attraverso la combinazione di materiali permeabili e la scelta oculata di piante adattate a sopportare sia periodi di eccessiva umidità che di siccità. Il design è studiato per favorire l’assorbimento dell’acqua piovana nel suolo, permettendo una filtrazione naturale e il riassorbimento dell’acqua nelle falde acquifere.

I servizi ecosistemici dei Rain Garden

 

Gestione delle Acque Piovane: Il servizio principale dei Rain Garden è il controllo delle acque piovane. Essi riducono il rischio di allagamenti e contribuiscono a limitare il flusso di acque di scolo inquinanti che potrebbero finire nei corpi idrici, aiutando così a mantenere la qualità delle acque.

Filtro Naturale: I Rain Garden agiscono come filtri naturali, intrappolando i sedimenti e rimuovendo i nutrienti e gli inquinanti dalle acque piovane. Questo processo aiuta a ridurre l’impatto dell’inquinamento e protegge l’ecosistema circostante.

Biodiversità e Habitat: I Rain Garden sono un ambiente ideale per ospitare una varietà di piante native e insetti, promuovendo così la biodiversità e fornendo un habitat per piccoli animali e insetti utili, come api e farfalle.

Assorbimento del Carbonio: Le piante presenti nei Rain Garden contribuiscono alla cattura del carbonio atmosferico, aiutando nella lotta contro il cambiamento climatico.

Raffreddamento Urbano: L’acqua trattenuta nei Rain Garden evapora durante le giornate calde, contribuendo a raffreddare l’ambiente circostante e riducendo l’effetto isola di calore nelle zone urbane.

Benefici Estetici: I Rain Garden sono paesaggi affascinanti che aggiungono un tocco di bellezza e natura all’ambiente urbano, migliorando il benessere emotivo delle persone che li ammirano e fruiscono degli spazi verdi.

Il Coinvolgimento della Comunità

 

La creazione e la gestione dei Rain Garden possono essere una grande opportunità per coinvolgere la comunità. Le iniziative di volontariato e i progetti di coinvolgimento possono sensibilizzare le persone sull’importanza della gestione sostenibile delle acque piovane e sulla conservazione dell’ambiente. Coinvolgendo i residenti nella progettazione, creazione e manutenzione dei Rain Garden, si promuove un senso di responsabilità e di appartenenza alla comunità.

I Rain Garden sono molto più di semplici giardini, rappresentano un esempio tangibile di come l’armonia tra l’ambiente costruito e l’ambiente naturale possa portare a una sostenibilità ambientale e migliorare la qualità della vita delle persone. Con i loro innumerevoli servizi ecosistemici, i Rain Garden sono un investimento prezioso per le comunità, contribuendo a proteggere le risorse idriche, preservare la biodiversità e mitigare gli impatti del cambiamento climatico. La diffusione di tali pratiche può portare a un futuro più resiliente e sostenibile per le nostre città e per l’intero pianeta.

Specie da utilizzare nei Rain Garden: fioriture rigogliose per un giardino ecologico

La scelta oculata delle specie vegetali nei Rain Garden è fondamentale per garantire il successo e l’efficacia di questi giardini pluviali. Le piante selezionate dovrebbero essere adattate a sopportare sia periodi di eccessiva umidità che di siccità, oltre a fornire una filtrazione efficace e contribuire alla biodiversità. Ecco alcune delle specie più adatte da utilizzare nei Rain Garden:

 

Iris giallo (Iris pseudacorus): Con i suoi fiori gialli luminosi e foglie spadiformi, l’Iris giallo è una scelta ideale per i Rain Garden. Questa pianta è in grado di tollerare condizioni di umidità e crescere anche in zone con acqua poco profonda.

 

Verbena a grappolo (Verbena bonariensis): Questa pianta perenne con fioriture viola-azzurre attrae farfalle e api, promuovendo la biodiversità nel Rain Garden. La Verbena a grappolo è resistente e richiede poche cure.

 

Salice (Salix spp.): Le varie specie di salice, come il Salix purpurea o il Salix viminalis, sono ideali per i Rain Garden. Le radici di queste piante sono ottime per trattenere il terreno e l’acqua, prevenendo l’erosione del suolo.

 

Giglio della palude (Lilium superbum): Con i suoi fiori vistosi e colorati, il Giglio della palude aggiunge un tocco di bellezza al Rain Garden. Questa pianta prospera in terreni umidi e ben drenati.

 

Papiro (Cyperus papyrus): Questa pianta acquatica è perfetta per i Rain Garden in zone con acque poco profonde. Il Papiro aggiunge un elemento esotico e distintivo al giardino pluviale.

 

Scirpo (Schoenoplectus spp.): Questa specie di piante erbacee si adatta bene ai terreni umidi e cresce in densi ciuffi. Il suo sistema radicale contribuisce alla filtrazione dell’acqua.

 

Echinacea (Echinacea purpurea): Questa pianta perenne, nota anche come coneflower, è ampiamente apprezzata per i suoi fiori viola e le proprietà benefiche per la salute. L’Echinacea attira anche farfalle e api, aumentando la biodiversità del Rain Garden.

 

Phlox (Phlox paniculata): Questa pianta erbacea offre una cascata di fiori dai colori accesi e attrae diversi insetti utili. Il Phlox è un’ottima scelta per colorare il Rain Garden e renderlo ancora più invitante.

 

Giaggiolo selvatico (Iris versicolor): Questa specie di Iris cresce bene in zone umide, con fiori di colore viola-azzurro molto decorativi. Il giaggiolo selvatico può sopravvivere in diverse condizioni di terreno e ha bisogno di poche cure.

 

Carex (Carex spp.): Questa vasta famiglia di piante erbacee offre una varietà di specie adatte per i Rain Garden. Il Carex ha una notevole capacità di trattenere l’acqua, aiutando nella gestione delle acque piovane.

 

La scelta delle specie da utilizzare nei Rain Garden può essere adattata alle condizioni climatiche e geografiche specifiche di ogni area. Inoltre, è importante scegliere piante autoctone, poiché queste sono adattate all’ambiente locale e richiedono meno cure. La combinazione di queste piante diverse e ben adattate contribuirà a creare un giardino pluviale rigoglioso e funzionale, che beneficerà sia l’ambiente circostante che le persone che lo apprezzano.